Esis

Il modello Esis è uno standard europeo per i preventivi di mutuo. Il modello è l'applicazione del Codice di Condotta Europeo per i Mutui Casa, realizzato nel 1997 dalla Commissione Europea. Il modello Esis è un prospetto standard contenente 15 punti strutturati in modo schematico. In questo modo tutti i preventivi per i mutui redatti dalle banche risultano simili e facilmente confrontabili. Per chi intende richiedere un mutuo è quindi più semplice confrontare preventivi di banche diverse e valutare l'offerta migliore.

Il modello Esis si suddivide in 15 parti. La prima è il nome della banca che propone il finanziamento, seguita dalla descrizione del tipo di mutuo proposto. Il terzo punto comprende il tasso nominale d'interesse, a cui segue il TAEG. I punti seguenti contengono l'importo del mutuo, la sua durata, il numero delle rate e il loro importo. Il nono punto riguarda mutui particolari, ad esempio quelli collegati ad una polizza di assicurazione. Seguono le spese di apertura del mutuo e quelle accessorie. Gli ultimi 4 punti riguardano invece le condizioni contrattuali, come le condizioni di estinzione anticipata, il piano di ammortamento o la possibilità di sporgere reclami. L'adesione al Codice di Condotta Europeo per i Mutui Casa è consigliato dalla Comunità Europea, ma non è obbligatorio. La maggior parte delle banche d'Italia ha sottoscritto il Codice, ma i singoli istituti sono sempre liberi di realizzare dei preventivi che non seguano il modello Esis. I clienti che intendono sottoscrivere un mutuo però possono sempre richiedere che il preventivo venga stilato seguendo le indicazioni europee, in modo da poterlo facilmente confrontare con quello di un'altra banca.