Documenti necessari surroga del mutuo: tutto quello che devi sapere

Documenti necessari surroga del mutuo: tutto quello che devi sapere

Ogni contratto di mutuo prevede la possibilità passare da una banca a un’altra che pratica condizioni più convenienti a costo zero attraverso la cosiddetta surroga. Vediamo nel dettaglio le caratteristiche della surroga mutuo e i documenti necessari per richiederla.

 

1Cos'è

La surroga o surrogazione o portabilità del mutuo permette di trasferire gratuitamente il mutuo dalla banca che lo ha erogato a un’altra banca che applica condizioni più vantaggiose. Contestualmente all’apertura del nuovo mutuo si possono modificare la durata del finanziamento, lo spread e anche la tipologia di tasso (fisso o variabile). La banca che ha concesso il primo mutuo ha l’obbligo di concedere la surroga entro 30 giorni lavorativi, mentre la nuova banca può anche rifiutarla. Nel caso in cui il termine dei 30 giorni non venga rispettato, il cliente ha il diritto di ricevere un risarcimento. Per quanto riguarda invece l’entità del nuovo mutuo, l’importo deve essere uguale o minore al debito residuo. La surroga non prevede costi per il cliente. L’unica spesa da sostenere è relativa alla tassa ipotecaria pari a 35 euro.

2Come richiedere la surroga

La surroga può essere richiesta inviando una lettera raccomandata alla banca che subentra e, per conoscenza, alla banca che ha erogato il mutuo originariamente. Per inoltrare la domanda di surroga sono disponibili dei fac simili già predisposti e che si possono scaricare direttamente da internet. Alla richiesta formale va poi allegata tutta la documentazione necessaria. La procedura può differire un po’ da banca a banca ma la documentazione resta sostanzialmente la stessa.

3Documenti anagrafici

Sono da presentare: copia di un documento d’identità e copia del codice fiscale degli intestatari del mutuo oltre che del garante se c’è; il certificato di nascita e il certificato di stato civile. Se si è coniugati, bisogna allegare anche l’Atto di matrimonio rilasciato dal Comune nel quale è stata celebrata l’unione, contenente tutte le convenzioni matrimoniali relative al possesso di beni. Nel caso in cui chi richiede la surroga sia divorziato o separato legalmente, alla documentazione va allegata anche una copia della sentenza del tribunale.

4Documenti reddituali

Se l’intestatario del contratto di mutuo è un lavoratore dipendente deve presentare gli ultimi due cedolini dello stipendio, una copia del Cud (Certificazione unica) oppure una copia del modello 730 o dell’Unico. I lavoratori autonomi e i liberi professionisti devono invece allegare l’estratto che certifichi l’iscrizione alla Camera di commercio industria e artigianato  (i primi) e il certificato di iscrizione all’Albo professionale (i secondi), oltre che una copia della dichiarazione dei redditi (modello Unico). Talvolta è richiesto anche l’ultimo estratto del conto corrente.

5Documenti relativi al vecchio mutuo

La documentazione comprende: una copia del compromesso, una copia dell’atto di acquisto dell’immobile, una copia della nota dell’iscrizione dell’ipoteca (il cosiddetto duplo), copia del certificato di abitabilità e la planimetria dell’immobile nella quale devono essere specificate le pertinenze (box, cantine, garage, etc.) e le proprietà confinanti. Da presentare infine i conteggi relativi al debito residuo calcolati al giorno esatto previsto per la firma della surroga.

Se l’immobile è stato ricevuto per successione è necessario esibire anche il modello 240 o 4 che si può richiedere all’Agenzia delle Entrate – Ufficio Successioni