Come ottenere il mutuo agevolato Plafond Casa

Come ottenere il mutuo agevolato Plafond Casa

Tra le opportunità che permettono di contrarre un mutuo agevolato, c’è tuttora il Plafond Casa messo a disposizione dalla Cassa Depositi e Prestiti (Cdp). L’iniziativa è stata avviata nel 2013 grazie a un accordo sottoscritto tra Cdp e Abi (Associazione bancaria italiana) con l’obiettivo di favorire l’erogazione del credito alle famiglie. Plafond Casa, che conta attualmente su una dotazione di cinque miliardi di euro (inizialmente erano due), è accessibile a tutte le persone fisiche, ma si rivolge in via prioritaria ai nuclei con un disabile o che usufruiscono della Legge 104, alle giovani coppie e alle famiglie numerose.

Il finanziamento viene erogato, sino ad esaurimento delle risorse, dalle banche che aderiscono al progetto e che hanno l’obbligo di pubblicizzare tale prodotto in modo da evidenziare le differenze tra il Plafond Casa e le altre soluzioni proposte. Il finanziamento è destinato all’acquisto di immobili residenziali (prime e seconde case, con precedenza per le abitazioni principali), preferibilmente di classe energetica A, B o C, e/o per lavori di ristrutturazione con contestuale miglioramento dell’efficienza energetica dell’edificio.

Per ottenere il mutuo ipotecario Plafond Casa bisogna rivolersi agli sportelli bancari degli istituti che aderiscono all’iniziativa e compilare l’apposito modulo. Il finanziamento erogato può essere a tasso fisso o variabile. Per gli interventi di ristrutturazione si possono ottenere sino a 100mila euro, rimborsabili in 10 anni al massimo, mentre l’importo finanziabile per l’acquisto della casa può arrivare a 250mila euro e per l’acquisto più ristrutturazione a 350mila euro. Negli ultimi due casi si può scegliere di ripagare il debito in 10 oppure 20 oppure 30 anni. Le banche che erogano i mutui ipotecari Plafond Casa sono attualmente una settantina e il loro elenco è disponibile sul sito di Cdp.