Come scegliere il migliore mutuo surroga a gennaio 2018

Come scegliere il migliore mutuo surroga a gennaio 2018

Il rimborso del mutuo casa, si sa, impegna per diversi anni durante i quali molte cose possono cambiare. Accade così che le condizioni a cui si è aperto il finanziamento, le migliori al momento della sottoscrizione, possano a un certo punto rivelarsi molto meno convenienti di altre sul mercato. In questo caso, se si è in regola con i pagamenti e non si è ancora mai approfittato dell’opzione surroga, si può seriamente pensare di cambiare banca di riferimento e spostare il debito residuo per ottenere un contratto più vantaggioso. La surroga è un’operazione gratuita grazie alla legge Bersani del 2007, perciò al cliente non possono essere addebitati in alcun modo i costi del trasferimento. In teoria è un’opzione sfruttabile più volte, ma è raro che una banca accetti facilmente un cliente che sposta il debito più volte e in tempi troppo ravvicinati. Anche per questo è consigliabile scegliere con attenzione la nuova banca, confrontando i migliori mutui surroga, ossia i mutui che ammettono la surroga tra le finalità, insieme all’acquisto e alla ristrutturazione ad esempio.

Mutuo Domus per la Surroga è l’offerta di Intesa Sanpaolo per chi vuole trasferire il debito residuo del mutuo aperto presso un’altra banca e finire di rimborsarlo a tasso fisso oppure variabile, con un nuovo piano di ammortamento che può durare fino a 30 anni. Oltre al tasso fisso o variabile standard, quest’ultimo indicizzato su base Euribor 1 mese oppure a tasso BCE, si può scegliere di avere un tasso misto, a finestre di 3 o 5 anni per cambiare scelta, un variabile con CAP oppure un piano bilanciato, che prevede il rimborso diviso in due quote, una a tasso variabile, l’altra a tasso fisso, su percentuali stabilite da contratto. Al mutuo surroga possono anche essere abbinati vantaggi riservati ai nuovi clienti, come nel caso di Ubi Banca, che mette in palio 200 carte regalo Ikea da 2.000 euro da assegnare ad estrazione a chi richiede e ottiene un mutuo, anche in finalità surroga, entro il 31 gennaio 2018.