Mutui green, quali sono i vantaggi, come averli

Mutui green, quali sono i vantaggi, come averli

La biodelizia è una scelta che porta diversi vantaggi, non solo dal punto di vista dell’impatto ambientale ma anche per quanto riguarda il risparmio, in termini di consumi energetici e di detrazioni fiscali. Chi è interessato alla salute dell’ambiente e a vivere in una casa costruita con materiali sicuri ed ecocompatibili può orientarsi verso i mutui green per trovare la soluzione più economica e adatta alle proprie esigenze.

Non tutti sanno che oggi è possibile avere un mutuo anche per abitazioni prefabbricate in legno, purché rispettino tutti gli standard di sicurezza e longevità (durata prevista almeno 50 anni, una resistenza al fuoco nei limiti stabiliti, un solido ancoraggio al terreno...). Le case ecologiche beneficiano di incentivi statali e mutui ad hoc che è possibile confrontare on line come avviene per i tradizionali mutui prima casa. Sarà necessario selezionare le offerte compatibili con il fabbricato che si intende acquistare compilando un preventivo e calcolando in anticipo la rata e quindi la fattibilità della richiesta. Quello dei mutui green è un mercato ancora di nicchia se paragonato alle opzioni tradizionali, ma promette nuovi sviluppi per l’interesse crescente sia da parte della clientela che degli istituti di credito verso soluzioni alternative e ecologiche. Sono invece già ampiamente diffusi e utilizzati gli aiuti fiscali per chi ristruttura o costruisce impegnandosi a trovare soluzioni verdi e impianti a energia pulita.

L’ecobonus attivo fino al 31 dicembre 2018 prevede ancora riduzioni fino al 65% per gli impianti di riscaldamento a condensazione e classe A, le ristrutturazioni di base beneficiano di una detrazione al 50% per somme fino a 96.000 euro e le riqualificazioni green di terrazzi e giardini prevedono una detrazione del 36% per somme fino a 5.000 euro. È chiaro che abbinare queste agevolazioni a un mutuo per biodelizia può nel complesso portare un buon vantaggio economico, senza contare che una maggiore efficienza energetica limita anche gli sprechi e aiuta a ridurre i costi in bolletta.